Confiscato capannone area porto Gioia T.

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 13 APR - I finanzieri del Gruppo di Gioia Tauro hanno eseguito un provvedimento di confisca di un capannone industriale, del valore di 1,2 milioni di euro della società "Il Corriere Group srl", in relazione all'indebita percezione di contributi legge 488/92. Il provvedimento è stato disposto dal Tribunale su richiesta della Procura di Palmi. La confisca rappresenta l'epilogo di una indagine che, nel 2014, aveva consentito di individuare un sodalizio criminale dedito a reati di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, bancarotta fraudolenta, frode fiscale continuata, attuata anche attraverso un giro di fatture per operazioni inesistenti, e riciclaggio. All'epoca era stato arrestato, tra gli altri, Domenico Pepé, ritenuto socio occulto dell'azienda con precedenti, ritenuto affiliato di spicco delle cosche Piromalli-Pesce e indicato, a suo tempo, come protagonista delle richieste estorsive anche ai danni della Medcenter container terminal di gestisce del porto.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Gerace

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...